26
Set
2021
Rassegna stampa

Intesa-Srm: Dossier per la ripresa del Sud | Intervista a Massimo Deandreis su Milano Finanza

Assorbendo il 40% delle risorse complessive del PNRR - circa 82 mld di euro da utilizzare entro il 2026 - il Mezzogiorno si conferma centrale per il perseguimento di una ripresa strutturale dell'economia nazionale.

La rilevanza della questione è chiara a Srm e Intesa Sanpaolo che proprio sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e sul suo impatto nel Mezzogiorno hanno deciso di modellare il restyling di Dossier Unione Europea, la rivista semestrale di SRM, realizzata in collaborazione con l'Ufficio di Intesa Sanpaolo di Bruxelles.

Nata nel 1993 come strumento di analisi interna, la pubblicazione ha vissuto nel tempo varie trasformazioni nella logica di rimanere al passo con i nuovi cambiamenti. Ora la pandemia e la consequenziale evoluzione del contesto europeo rappresentano il focus su cui basare un nuovo aggiornamento.

"L'accordo di luglio sul Recovery Fund rappresenta un'intesa storica, perchè avvia a un grande piano di spesa superando la problematica dell'indebitamento comune. Non potevamo prescindere dal raccontare la declinazione nazionale di un grande processo di integrazione europea che si è rimesso in moto", racconta Massimo Deandreis, direttore di Srm.

"Il nuovo restyling della rivista si baserà su due asset importanti: da una parte l'analisi semestrale dello stato di avanzamento del Recovery Fund e dall'altro l'attenzione sulle novità a cui si affaccia l'Europa".

In questo quadro, trai quattro diversi angoli prospettici attraverso cui gli esperti analizzeranno lo stato dell'evoluzione nazionale ed europea, non poteva mancare la questione del Sud. "Il Mezzogiorno sta all'Italia come l'Italia sta all'Europa", spiega Deandreis. "I dati degli ultimi 15 anni vedono una crescita del PIL italiano più bassa della media degli altri Paesi europei. E' uguale per il Mezzogiorno, che registra un PIL più basso rispetto al resto della media del Paese".

Mai come questa volta le condizioni del Recovery Fund rendono le possibilità di superare alcune sfide italiane ed europee più concrete. Con queste premesse, secondo il direttore, il vero successo del PNRR nel Mezzogiorno sarà certificato solo "se riusciremo ad avere un tasso di crescita superiore almeno di un punto e mezzo rispetto a quello della media italiana". Ciò significherebbe, conclude Deandreis, "che saremo riusciti a ridurre il gap e a centrare l'obiettivo delle nuove riforme".

E' in calendario per mercoledì 30 giugno alle 11,30 il webinar di presentazione del nuovo formato della rivista Dossier Unione Europea, dove Srm e Intesa Sanpaolo si incontreranno con esperti e rappresentanti del settore per discutere delle sfide relative al futuro delll'Europa.


 

Dossier UE | 1 - 2021

Questo numero di Dossier UE è il primo della nuova edizione rivisitata della rivista semestrale di SRM. Le decisioni assunte sui piani finanziari di ripresa e resilienza, le scelte sul posizionamento dell’Europa nelle dinamiche geopolitiche internazionali, l’attuazione di piani di sviluppo economico e sociali sono solo alcuni dei temi affrontati dal nuovo Dossier UE.

Gratis!
Scopri di più

© Copyright 2021 S.R.M. Studi e Ricerche per il Mezzogiorno - P.iva 04514401217

© Copyright 2021 SRM services - P.Iva/C.F.: 09117291212 - Privacy policy

Powered by

Ti stiamo reindirizzando su